A-Marizza ri Sireni

Apriamo Spirali di Corpo Creativo, rivolti a Donne.

Il Focus del ciclo di 4 incontri è il Corpo e la Spirale della Creazione, la Kundalini che andremo a risvegliare con un processo graduale.

Fasi

La Testa, la Voce Il Ventre e la Coda

19578736_10154545995630685_1337072780_o

L’ Ultima fase del percorso vedrà le partecipanti entrare nella conclusione di un atto creativo allo stato grezzo, un feto da cui far emergere la fase esplorativa in stato naturale, che trasformerà lo sviluppo in Organic Performance.

Questa  sarà territorio di “Sirene” tema che emerge in forma sincronica con una delle necessità di ricerca del prossimo “Truvatura”.

19619915_10154545996075685_709333949_o

 

19579019_10154546035940685_712683822_o

Il Laboratorio
 
Ci immergeremo nelle Onde del Mare, concretamente affronteremo un’allenamento sensibile a Capo Peloro, affronatndo il tema delle Sirene,
“A-Marizza Ri Sireni” che nasce da una Spirale d’ incontri che sto sviluppando con delle Donne a Palermo.
 
Le Sirene irregolari per eccellenza, con la loro indecifrabilità sfuggono a questa mattanza di omologazione e perpetuano la loro creatività la loro malia, da millenni.
Portatrici di Saggezza e non solo di seduzione, sono l’indecifrabile che l’uomo si ostina a non saper ascoltare, sono il canto silente del cuore che si offre, sono il pericolo che non è altro che illusione, questo se svelato e restituito alla terra, può nascondere una sana un’alternativa.
Anche dal Cielo emergono queste Donne Liquide e Alate
(così come vedremo le descrivono le antiche letture) per donare un altro senso della Visone.
Oniriche e delicate, vunerabili e sfuggenti, si muovomo tra piume e code.
Cosa svelano?
Da dove emergono, quali luoghi della coscienza ci racconatano?
Sapevano sul serio cantare o erano tanto insinuanti da infastidire l’orecchio umano, ?
Era Canto o era Pianto?
Questo è molto altro sarà alla base della Ricerca, che vedrà le partecipanti affrontare un immersione di tre giorni.
 
Le giornate saranno suddivise con una sessione mattutina,
dalle 9:00 alle 12:00 in cui sperimentare una serie di esercizi organici e fisici, con Acqua, Sabbia, Vento elementi e tutto ciò che la Natura offrirà.
Questo allenamento sensibile è codificato ed efficace al fine di far “Abitare” il Corpo in una esperienza concreta con il Luogo e la Memoiria che emerge.
 
Altra sessione sarà dalle 18:00 alle 21:00 per i set di foto e video.
Questa fase vedrà le partecipanti affrontare una concreta messa in scena, sulla base del linguaggio della Performance o della Antropocoreografia.
Le Performance Organiche hanno come focus il momento presente, la capacità di riproporre una struttura concettuale nell’istante e verranno documentate, senza fine produttivo, ma proposte e presentate in contest adeguati come mostre e conferenze sul tema.
 
 
Saranno 6 ore di attività sul “Luogo” in stretta connessione con le forze della Natura che ci offre questo magnifico scenario.
 
Il Progetto prevede uno sviluppo in condivisione, laboratorio residenziale.