***Carovane Visionarie***

Con il termine “Truvatura” si suole indicare una serie di leggende legate alla Terra di Sicilia ,che narrano di Segreti Nascosti nelle Grotte dell’ Isola.

Grotte per lo più ormai abbandonate o anche solo nell’immaginario collettivo o realmente sovrastate dal cemento, alcune mai prese in considerazione.
Alcune di loro ci sono note come quella di Santa Sofia a Cibali (appunto interrata)alcuni sono miti smarriti nel tempo che non hanno mai raggiunto le vette del successo.
Alcune di queste leggende narrano di ardue e coraggiose traversie per raggiungere quel tesoro che renda L’isola di Sicilia, sempre in stenti e povertà, ricca di beni, tanto quanto lo è di fertilità e abbondanza, sembra che nessuno sia mai riuscito a trovarlo, ben nascosto tra le vette dell Etna dicono, ma noi sosteniamo di poter contattare la megera e rifacendoci a quel Femmineo Sensibile, svelarne la pozione.
Quel misterioso ingrediente magico, che rende la visione di mostri marini e meduse, di superstizioni e malefici, Terra fertile e rigogliosa portatrice di saggezza e medicina per la Siclia, è metafora, della se pur complessa, possibilità di trasmutare tutta la sofferenza e la difficoltà che avvolgono la memoria della storia umana.
…. ed è per me L’Arte.
 
Contenuto degli incontri:
 
_Attraverso una fase di allenamento, esplorazione Sensibile del Corpo e del Suono:
°Danza Butoh, Body Waether, Body Resonance Toning, Mantra, Overtoning, Yoga.
_Una indagine di natura Etnocoreografica del movimento e del Suono.
° Teoria e Pratica di :Danza Antropologica, Danza Sacra, Arquetipo e Memoria, Archeologia e Eterotropie, Geometrie Sacre.
 
 
Ci faremo creazione Attiva , affrontando tematiche di Creazione Consapevole, connesse a:
 
Luoghi naturali o contesti archeologici dove la memoria collettiva ha dimenticato o semplicemente dove il nostro corpo si farà memoria e ne risuonerà la storia, radicandosi nel vissuto personale
Formulo quindi, una serie di incontri in Natura e in Spazi delle Città di Palermo, Catania, Messina e tutti i luoghi che arriveranno a sostenere la ricerca, Creativa Itinerante e Visionaria.
Il Tesoro smarrito nella memoria di quest’isola, quel tesoro che ci permetterà di farla brillare, attraverso di noi e di farci trasmutazione.
 
Ovviamente la ricerca e la proposta didattica sono rivolte a tutti, anche non Siciliani.
L’esperienza di studio infatti condivide contenuti cognitivi che fanno riferimento a una visione universale e quindi l’atto creativo è di interesse variegato, se pur contestualizzato nella geometria surreale e ricca di memoria della Sicilia.
 
Alcuni contenuti didattici inoltre saranno documentati tanto quanto le azioni performative