Ritornare al Mare

Ho sempre ricevuto l’essenza marina come origine e fonte primaria, ecco perché ritrovo forza nel nome MU, riemerge dalle acque del mare l’origine dell’essere, per ristabilire più di ogni altro elemento il vincolo con la Terra.
Questo pianeta si è evoluto dalla Luna e dal Mare, questa è la mia poesia, sono le Acque che permettono la vita, nella sua totalità l’acqua possiamo dire essere in sé un elemento completo, metamorfico, mutevole, adattabile.
Mare è Maria, la Matrice femminile, eppure crediamo che il Mare sia maschile, chissà perché.

Totalità energetica questo sento, sento una grande forza che mi trascina nel profondo ed una che fa emergere in superficie.
Attivo e Passivo che danzano.
Credevo che la mia profonda relazione con il Mare fosse una questione personale d’ incontro passionale, di memorie delle vite passate e quella attuale, di biografia, ma come sappiamo nulla è personale ed il Mare appartiene a tutti.
Così ho indagato e come ultimamente è mia abitudine fare, partendo più da una visione biologica e fisiologica, che possa essere complementare alla mia intuizione poetica già sufficientemente creativa e metaforica in me, senza bisogno di altri riferimenti narrativi, ne mitologici, ed ho trovato questo che desidero condividere.
Grazie

I poteri dell’Acqua di Mare

Siccome l’Acqua di Mare Isotonica è uguale ai liquidi interni de nostro organismo (i liquidi che circondano le nostre cellule), quando la beviamo ne stimoliamo il ricambio, favorendone la depurazione (cambiamo i liquidi sporchi con liquidi puliti).
Tutto il corpo ritorna a funzionare normalmente.

Per cosa si usa

In tutto il mondo si sono sempre utilizzate le virtù medicinali dell’acqua salata (non solo di mare).
Dall’esperienza di Quinton, (fisiologo e biologo), sappiamo che la migliore acqua salata è quella del mare, in quanto uguale ai liquidi interni del nostro corpo.
La talassoterapia si basa sull’uso esterno dell’acqua di mare, mentre qui parliamo dell’ uso interno.
L’effetto principale dell’acqua di mare è disintossicante. Le persone che maggiori miglioramenti e benefici notano sono quelle più intossicate.

L’acqua di mare è un rimedio molto potente che dobbiamo usare con la maggior saggezza possibile. Quinton la usò in base alle conoscenze di quell’epoca, noi abbiamo la fortuna di conoscere le scoperte del dr.Hamer,(Medico Tedesco, radiato dall’albo), grazie alle quali abbiamo capito che l’acqua di mare rende più facile al paziente entrare nella fase di recupero della sua malattia, con tutti i rischi che ciò comporta se la persona è debilitata o se la malattia ha un’importante origine psichico e il suo stato di tensione dura da molto tempo ed è stato profondo.

Come assumerla

L’acqua di mare penetra attraverso la pelle quando facciamo un bagno, come quando ci mettiamo una crema sul corpo e la respiriamo quando camminiamo sulla spiaggia. Inoltre possiamo assumerla:

Bevuta

Un bicchiere di acqua di mare diluita con tre bicchieri di acqua normale, di “acqua dolce”è la migliore bevanda dissetante. Possiamo aggiungere un po’ di succo di limone.
Non c’è una regola fissa riguardo a quanta berne perché si tratta di un prodotto naturale: non ci chiediamo per esempio quanta insalata o frutta mangiamo. Ne berremo di più in estate per via del sudore e meno in inverno. È una bevanda importantissima per gli sportivi.

Per cucinare

In Spagna (ed anche in Italia) si usa da sempre l’acqua di mare per alcuni piatti, ne esalta il sapore, ma cucinata perde le sue migliori proprietà medicinali.
Quando si scalda oltre i 45 gradi, non perde nessun elemento chimico bensì le proprietà curative che non derivano dalla sua composizione chimica.
Il sale comune(raffinato), come lo zucchero, sono prodotti chimici e non si dovrebbero usare nel cibo, è meglio l’acqua di mare.

Riassunto: come cominciare a berla?

  1. Conoscere ciò che dice Hamer
  2. Fare ciò che ci dice il nostro istinto (berla o no)
  3. Bere acqua di mare proveniente da una spiaggia pulita o comprarla
  4. Aggiungere un terzo di acqua di mare ad una spremuta d’arancia, per il sapore, se desideriamo, io la bevo pura, ovviamente diluita come indicato.
  5. Se stiamo bene non noteremo nulla. Peggiore sarà il nostro stato di salute, maggiori miglioramenti avvertiremo.